Tutto su bolletta, contatti e tariffe Eni Plenitude

Servizio Gratuito: dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 20:00 ed il Sabato dalle 9:00 alle 17:00

Sommario: Eni Plenitude è uno dei più grossi fornitori di gas ed energia elettrica sul mercato italiano . In questo articolo potrai trovare i contatti del provider, tra cui il numero verde 800 900 700, le opinioni dei clienti, le sedi degli sportelli fisici e ulteriori informazioni sull’area clienti.

Plenitude Contatti: come posso comunicare con il fornitore?

Se sei un ex cliente Eni ora passato a Plenitude, probabilmente avrai bisogno di uno dei contatti Plenitude per comunicare con il fornitore. Se hai bisogno di contattare l’assistenza clienti per operare sulle tue utenze o chiedere informazioni, hai a disposizione diversi canali di comunicazione. Grazie a questi ultimi, puoi comunicare con il tuo fornitore direttamente da casa, semplicemente utilizzando il tuo smartphone o il telefono fisso .

CONTATTI ENI PLENITUDE
CONTATTO NUMERO DISPONIBILITA’
Numero Verde da fisso 800 900 700 Dal lunedì al sabato, 8:00 – 20:00, per clienti domestici da rete fissa
Numero Verde da mobile 02 444 141 Dal lunedì al venerdì, 8:00 – 20:00, per clienti da rete mobile
Chat Online Area sul sito Dal lunedì alla domenica, 8:00 – 20:00
Assistenza Guidata Apposita sezione sul sito Disponibile sempre
Comunicare Autolettura 800 999 800 (gratuito) Dalle 6:00 a mezzanotte, tutti i giorni
Chat per Autolettura Apposita chat sul sito Disponibile sempre
Numero Verde Business 800 900 400 Dal lunedì al venerdì, 8:00 – 20:00, per clienti business da rete fissa
Chiamata da cellulare: 02 444 141, negli stessi orari
Segnalazione Guasti/Anomalie Contattare il distributore Contatta direttamente il distributore nella tua zona

Infine, segnaliamo un’iniziativa volta all’inclusione: si tratta di Tellis, un servizio che permette di effettuare una videochiamata con interpreti ufficiali specializzati nella Lingua dei Segni Italiana (LIS).

Le migliori offerte con Eni Plenitude: quali sono e come sceglierle?

Eni Plenitude è un fornitore attivo sia sul mercato tutelato da ARERA sia sul mercato libero. In questo paragrafo prenderemo in esame proprio quest’ultimo tipo di mercato e analizzeremo le tariffe energia elettrica e le offerte gas. Plenitude ha unificato la sua proposta elaborando l’offerta Trend Casa, attiva per:

OFFERTA TREND CASA ENI PLENITUDE
FORNITURA PREZZO DESCRIZIONE
Energia Elettrica PUN + 0,0231 €/kWh* La tariffa propone un prezzo trasparente e alle stesse condizioni del mercato all’ingrosso.
Puoi scegliere il profilo monorario o biorario con due fasce di costo.
Gas PSV + 0,1000 €/Smc* L’offerta è calibrata sull’andamento del mercato all’ingrosso, quindi paghi il gas al prezzo riservato ai fornitori.

Infine il fornitore propone anche due tipologie di offerte Placet, ossia quelle tariffe che uniscono caratteristiche del mercato libero e di quello tutelato.

Guide Plenitude: Voltura, Subentro, Allaccio e Disdetta

Voltura, subentro, allaccio e disdetta sono tutte operazioni che potresti doverti ritrovare a eseguire per attivare o disattivare un contratto di fornitura con Plenitude.

Prima di spiegarti come fare è bene chiarire cosa significano esattamente questi quattro termini:

  1. Voltura: questa prima operazione è la più rapida da richiedere e non comporta interruzioni della fornitura. Consiste semplicemente nel cambio di intestatario del contratto di luce o gas. Dovrai richiedere la voltura se, ad esempio, hai appena affittato un appartamento dove è già attiva un’utenza Plenitude a nome del precedente inquilino. Allora, completando tutte le pratiche, ti sarà sufficiente richiedere il cambio di intestatario per cominciare a godere delle stesse condizioni precedentemente sottoscritte e non avrai neanche il fastidio dell’interruzione dell’erogazione del servizio;
  2. Subentro: anche detto prima attivazione, il subentro è l’operazione da effettuare se nella nuova casa è presente un contatore collegato alla rete ma non vi è nessun contratto attivo. A questo punto ti basterà selezionare una delle offerte luce o gas e richiedere il subentro Plenitude;
  3. Allaccio: l’allaccio o allacciamento è l’operazione meno frequente se traslochi in una casa già abitata in precedenza. Infatti dovrai avviare questo iter nel caso di un immobile di recente costruzione o ristrutturazione in cui non sia ancora presente il contatore luce o gas. Una volta che avrai inoltrato la tua richiesta a Plenitude, il fornitore dovrà dare il via all’intervento per la posa del contatore nella tua abitazione e per allacciarlo alla rete di distribuzione principale. Ovviamente, a seconda dell’entità di questi lavori le operazioni di allaccio saranno più o meno lunghe e avranno costi differenti. In generale, possiamo affermare che questa pratica è senza dubbio più lunga e più costosa rispetto a voltura e subentro;
  4. Disdetta: dovrai effettuare questa operazione nel caso in cui intendi disattivare il contatore gas o energia elettrica. Infatti chiedendo la disdetta, comunichi a Plenitude la tua intenzione di concludere il rapporto di fornitura, impegnandoti a pagare i consumi fino a quando il contatore non verrà disattivato e piombato.


Stai effettuando il trasloco?

Se vuoi effettuare il trasloco con Eni Plenitude, visita la nostra guida apposita e ottieni tutte le informazioni necessarie.

Come eseguire queste operazioni con Plenitude?

Sul sito di Plenitude non è presente un’area dedicata a tutta la modulistica necessaria per richiedere voltura, subentro, allaccio o disdetta. Per farlo hai comunque tre possibilità:

  1. telefonare al numero verde 800 900 700 negli orari prestabiliti e parlare con un operatore;
  2. utilizzare l’apposita chat sul sito di Plenitude e richiedere al chatbot le informazioni necessarie;
  3. accedere alla propria Area Clienti tramite PC o da smartphone sull’App My Eni. Da qui ti sarà possibile gestire tutte le opzioni e compilare la modulistica necessaria.


Qualsiasi sia la tua scelta, ti suggeriamo di tenere a portata di mano i seguenti documenti al fine di fornire le informazioni corrette in fase di compilazione dei moduli:

  • documento di identità: tuo o del nuovo intestatario;
  • codice fiscale del nuovo titolare;
  • codice POD per il contratto della luce o codice PDR per il gas. Tali codici sono gli identificativi del tuo contatore e li trovi o riportati sul contatore stesso o su una vecchia bolletta;
  • lettura aggiornata del contatore;
  • per quanto riguarda l’energia elettrica è bene essere a conoscenza della potenza del contatore e per il gas dovrai indicare la destinazione d’uso (riscaldamento, produzione di acqua calda sanitaria o fornelli).

Tutte le sedi fisiche e l’Area Clienti Plenitude

Nel primo paragrafo di questo articolo ti abbiamo elencato i canali di comunicazione per contattare Plenitude dal tuo smartphone, ma se preferisci puoi recarti di persona in un punto vendita. Infatti Plenitude è presente in oltre 150 Store di partner selezionati per offrirti:

  • consulenza specializzata;
  • offerte convenienti per il passaggio al fotovoltaico;
  • affiancamento per l’esecuzione delle operazioni sulla tua utenza;
  • soluzioni per l’efficientamento energetico di casa tua;
  • caldaie e climatizzatori ad alta efficienza adatti a ogni stanza della tua abitazione.

Area Clienti Plenitude

Se invece non vuoi contattare telefonicamente gli operatori Plenitude e non hai tempo per recarti in uno degli Store presenti su tutto il territorio italiano, puoi sempre avvalerti dell’Area Clienti Plenitude. Per prima cosa devi registrarti sul sito seguendo le istruzioni e poi potrai accedere allo spazio riservato da PC o da smartphone tramite l’apposita App e:

  1. gestire l’anagrafica;
  2. visualizzare lo storico bollette;
  3. comunicare l’autolettura;
  4. scaricare la modulistica che ti serve per le operazioni sulla tua utenza;
  5. attivare la domiciliazione bancaria;
  6. chiedere la rateizzazione;
  7. ed eseguire altre importanti operazioni.

Cosa ne pensano i clienti di questo fornitore?

Prima di decidere se sottoscrivere o meno un contratto di fornitura con Plenitude puoi provare a leggere le recensioni di chi è già cliente per formarti un’opinione sul fornitore. Infatti non c’è niente di meglio di sentire cosa ne pensa chi ha avuto occasione di confrontarsi direttamente con il provider e ha esigenze simili alle tue. Per aiutarti abbiamo deciso di raccogliere nel seguente paragrafo una selezione di:

  • commenti positivi
  • opinioni negative.

Eni Plenitude Recensioni positive

Tra le tante recensioni positive fra le quasi 4.000 opinioni presenti su Trustpilot, possiamo sottolineare come i clienti Plenitude siano particolarmente soddisfatti dell’assistenza. Infatti un’utente scrive:

“Ho avuto bisogno di contattare il servizio di assistenza telefonico e mi ha sempre risposto una persona gentile e disponibile che mi ha aiutato nella risoluzione del mio problema”.

Andando avanti nella lettura, si incontra la recensione di un cliente che dice:

“Con Plenitude i prezzi variano secondo le oscillazioni del mercato e questo secondo me è molto corretto e lo apprezzo tanto”.

E c’è anche chi elogia:

“I prezzi bassi e la trasparenza delle offerte”.

Per concludere la nostra carrellata di feedback soddisfatti, citiamo un cliente che afferma quanto segue:

“Plenitude è il fornitore più serio sul mercato energetico italiano”.

Eni Plenitude Opinioni negative

Fra le opinioni negative troviamo la questione dei prezzi indicizzati all’andamento del mercato che, mentre per qualcuno è un fattore positivo, per altri è decisamente penalizzante. Infatti un cliente dichiara:

“Con Plenitude è impossibile sapere in anticipo quale sarà la spesa mensile per l’energia elettrica”.

I commenti di questo genere sono parecchi, ad esempio un utente scrive che:

“Le tariffe promesse sono andate bene per i primi 15 giorni, ma poi la tariffa è aumentata”.

Inoltre altri utenti sono abbastanza unanimi nel dire che:

“I prezzi dell’energia elettrica sono più alti rispetto alla media del mercato”.

E infine una parte consistente dei clienti che hanno deciso di lasciare Plenitude si lamentano:

Dell’insistenza dei call center che cercano di attirarti di nuovo come cliente”.

Pro e Contro di Eni Plenitude

Analizzare pro e contro di Eni Plenitude può aiutarti a prendere una decisione finale circa il fornitore di energia elettrica e gas naturale. Leggendo le opinioni di chi è già cliente Plenitude possiamo elencare alcuni:

  • aspetti positivi
  • lati negativi.

I pro di Plenitude

A giudicare dalla quantità delle recensioni positive presenti su Trustpilot i pro di Plenitude sono parecchi, tuttavia qui ne elencheremo solamente tre. Si tratta di quelli più salienti e che possiamo riscontrare in vari commenti e sono:

  • trasparenza: un utente, soddisfatto della sua esperienza, dichiara “sono soddisfatto dalla trasparenza di Plenitude nel pubblicare i dati aggiornati sulla mia utenza e nel comunicare il prezzo PUN.” Questo perché, come avrai capito, il fornitore fa della trasparenza delle tariffe uno dei suoi cavalli di battaglia;
  • prezzi bassi: sono molti gli utenti che lodano i prezzi bassi applicati da Plenitude, ma possiamo citarne uno in particolare che scrive: “i prezzi applicati da Plenitude sono in linea con le promesse e variano a seconda dell”andamento del mercato”;
  • assistenza clienti: i clienti sono abbastanza unanimi nell’affermare la qualità dell’assistenza alla clientela di Plenitude. Ad esempio, un utente afferma: “l’assistenza al cliente è superlativa. La persona che mi ha risposto è stata gentile e disponibile, ma soprattutto competente e professionale e ha risolto in breve tempo la mia problematica”.

Lati negativi del fornitore

Leggendo attentamente le recensioni negative scopriamo che alcuni aspetti dell’operato del fornitore sono decisamente poco apprezzati. Tuttavia, spesso le opinioni di questo genere si riferiscono a casi troppo specifici per trarne delle conclusioni. Qui di seguito sottolineiamo due elementi che sono stati citati più volte nelle recensioni negative:

  • prezzi variabili: mentre per alcuni clienti i prezzi indicizzati sono apprezzabili e convenienti, per altri possono essere considerati un aspetto negativo. Questo perché, come scrive un cliente: “è impossibile determinare in anticipo quale sarà la spesa mensile per l’energia elettrica o per il gas”;
  • call center insistenti: alcuni utenti che hanno lasciato Plenitude si lamentano dell’insistenza con cui vengono chiamati al telefono dai call center che pubblicizzano nuove tariffe per farli tornare. Va però segnalato che spesso questi call center non sono collegabili direttamente al fornitore.

Eni diventa Plenitude: cosa è successo?

È nel marzo 2022 che Eni diventa Plenitude con un’operazione di rebranding che non si limita a cambiare nome a una realtà già consolidata come Eni gas e luce. Infatti, quello che cambia è il modello di business del fornitore, che sotto il nuovo nome integra:

  • servizi energetici attivi sia sul mercato tutelato che sul mercato libero. In quest’ultimo si trova a fronteggiare la concorrenza di altri colossi dell’energia come Enel;
  • vendita e fornitura di gas naturale ed energia elettrica. Attualmente, il fornitore conta circa 10 milioni di clienti su tutto il territorio nazionale;
  • creazione di nuove offerte Plenitude luce e gas che promuovano l’utilizzo di energia green proveniente da fonti rinnovabili;
  • produzione di energia green derivante da fonti rinnovabili e ricerca di nuovi modelli produttivi sempre più sostenibili e attenti al rispetto per l’ambiente;
  • servizi volti allo sviluppo della mobilità sostenibile, con la realizzazione e la gestione di un’ampia rete di punti di ricarica per veicoli elettrici. Plenitude gestisce, attraverso la controllata Be Charge, oltre 6.500 punti di ricarica e ha l’obiettivo di ampliare tale rete entro il 2025 con 27.000 punti di ricarica in costruzione fino ad arrivare oltre i 31.000 entro il 2030.

La neonata Plenitude si pone come obiettivo l’avere un impatto positivo sulle persone, singole o in comunità, e sull’ambiente creando valore attraverso la transizione energetica. La mission è di azzerare le emissioni di anidride carbonica entro il 2040 e per farlo propone ai suoi clienti:

  • offerte green;
  • agevolazioni e tariffe vantaggiose per chi installa impianti fotovoltaici e che sfruttano le energie rinnovabili;
  • innovazione continua nel campo della mobilità sostenibile, con soluzioni per ricaricare i veicoli elettrici.

Per concludere, prima di sottoscrivere un contratto con Plenitude ti suggeriamo di confrontare le offerte con le altre tariffe presenti sul mercato. Per farlo puoi servirti del Portale Offerte, lo strumento gratuito messo a disposizione da ARERA. Visitando questa pagina avrai accesso al portale e potrai cominciare a visualizzare e confrontare tutte le offerte luce e gas sul mercato energetico italiano.

Cosa stai aspettando? Attiva le migliori offerte luce e gas di Plenitude!

Info

Se sei interessato a Eni Plenitude allora potrebbe interessarti anche:

Aggiornato su 2 Mag, 2024

redaction La Redazione di PrestoEnergia
Redactor

Matteo Bono

SEO Manager

Commenti

bright star bright star bright star bright star grey star

Scopri di più sulla nostra politica per il controllo, l'elaborazione e la pubblicazione delle recensioni